Venerdì 26 agosto presso la Rotonda di Copanello #lacalabriacherema presenta “Badolato-Dublino, la rosa dei venti” di Massimiliano Nespola

Categoria: Notizie Pubblicato 12 Settembre 2016

Continuano gli incontri voluti dal sodalizio fondato da Daniele Rossi alla riscoperta del passato e delle tradizioni legate alla Calabria.

#lacalabriacherema, venerdì 26 agosto, ospiterà, presso la Rotonda di Copanello alle ore 19,00, il giornalista catanzarese Massimiliano Nespola, autore dell’opera narrativa  “Badolato-Dublino, la rosa dei venti” ed  esperto di questioni internazionali e di Europa. All’incontro prenderanno parte oltre ai soci, il presidente Daniele Rossi che introdurrà la chiaccherata con l’autore e la giornalista Stefania Abbruzzo.

"Quando conoscere la realtà diventa il mezzo per risanarla”.

Il libro di Massimiliano Nespola parla, dunque, di due ragazzi Mino e Oriana, lui informatico, lei giornalista, che applicheranno i loro saperi allo studio del fenomeno della criminalità organizzata calabrese.

La storia di Mino parte dalla sua esperienza adolescenziale, a contatto con altri ragazzi nel luogo dove si reca per le vacanze estive. Lì, comprende che il suo destino è diverso, che la sua vita sarà dedicata alla ricerca. All'università, incontra Oriana: si innamorano, anche delle loro passioni. I fili della loro esistenza saranno così intrecciati. Ne nasceranno frutti sani per la collettività, a partire dalla Calabria, che indagheranno in profondità. Sfateranno alcuni pregiudizi. Andranno lontano con le loro ricerche. Incontreranno, nell'ateneo di Roma, un docente universitario che li sosterrà nel loro percorso.

Non a caso il viaggio rappresenta la costante del libro: il viaggio inteso come sguardo rinnovato sul mondo. I protagonisti cambieranno e, assieme a loro, si innescherà un mutamento positivo sulla realtà che indagheranno. L'analisi, dunque, non sarà soltanto uno strumento conoscitivo, ma li aiuterà a giungere ad una nuova sintesi, ad un livello superiore, Ciò sarà possibile solo grazie a un coordinamento con il resto del mondo: ovunque si combatte contro un male, ma se nel farlo si è uniti, i frutti che si raccolgono sono migliori e, soprattutto, sono condivisi da tutti.

 

 

 

Newsletter

Resta informato!
Lasciaci il tuo indirizzo email
ti racconteremo cosa stiamo progettando.
Commenteremo notizie di maggiore interesse...

Seguici sui social